Portavoce in Senato

Ultime notizie

Giornata Mondiale della Disabilità, il mio intervento in Commissione Diritti Umani

Nella giornata mondiale della disabilità oggi abbiamo audito in commissione Diritti Umani l’ambasciatore Giorgio Novello, sul tema della disabilità.

In Italia abbiamo sicuramente fatto molto sul piano normativo, tuttavia abbiamo ancora molto lavoro da svolgere, sia sul piano normativo che su quello attuativo, oltre che dover lavorare su noi stessi, sull’educazione civica e comportamentale, come singoli cittadini.

Le risposte a molti problemi possono scaturire semplicemente da tanti piccoli gesti quotidiani, nella solidarietà, nella sosta corretta di un veicolo, nel rispetto reciproco, nell’essere consapevoli delle difficoltà altrui, nella corretta attuazione delle leggi sia nei luoghi pubblici che privati.

FEDE (M5S SENATO): «LE CARENZE DELLE INFRASTRUTTURE NEL SUD DELLE MARCHE SONO UNA PRIORITÀ, L’HO RIBADITO AL MINISTRO DE MICHELI IN COMMISSIONE LAVORI PUBBLICI»

Mercoledì scorso, 27 novembre, nella Commissione Lavori pubblici e comunicazioni del Senato si è svolto un incontro col ministro delle infrastrutture e dei trasporti Paola De Micheli, per illustrare le linee programmatiche del suo dicastero.«In questa occasione» afferma il senatore Fede, «ho evidenziato direttamente al ministro, come già fatto in aula al Senato, le necessità del territorio piceno e più in generale delle Marche del sud riguardo a viabilità e intermodalità, prendendo spunto dal suo riferimento tra le linee programmatiche sull’opportunità di sviluppare e sostenere le aree colpite dal sisma con adeguate infrastrutture».«Ho riferito delle problematiche esistenti» continua Fede, «che sono emergenziali prima ancora che programmatiche, col sequestro delle barriere sull’autostrada A14 da parte della Procura di Avellino che ha messo in ginocchio una zona già molto carente di infrastrutture, e ho quindi raccomandato un intervento immediato e diretto coinvolgendo il Ministero in prima persona nella figura del ministro».«Al tempo stesso è urgente partire anche nella pianificazione per il futuro, perché l’assenza o l’inadeguatezza del trasporto pubblico crea una forte disparità per i contribuenti residenti nella zona sud della nostra Regione, che non hanno le stesse opportunità di mobilità degli altri. Il trasporto aereo è inesistente, il trasporto ferroviario non adeguato, quello autostradale presenta corsie ridotte e travagliate… il gap è enorme, frutto di mancati investimenti non più procrastinabili, che sono la priorità tra gli investimenti regionali e nazionali. Serve perciò l’adeguamento dell’A14, già deficitaria prima dell’attuale emergenza, e il compimento dell’intermodalità attraverso un trasporto ferroviario “est-ovest” che possa collegare il Piceno, le zone colpite dal sisma, con la costa tirrenica. Tutte problematiche che ribadirò in una specifica interrogazione che presenterò la prossima settimana».«Continua l’impegno per il territorio, con una particolare attenzione al coinvolgimento di tutte le figure istituzionali interessate, nazionali e locali, perché la storia politica del Sud delle Marche (Piceno e Fermano) è particolarmente chiara nell’insegnare che con le divisioni e i personalismi non si realizza nulla», conclude il sen. Fede.